La nuova tecnologia del mixed reality incontra il design dell’auto: Ford testa le HoloLens di Microsoft su scala globale.  

ottobre 10, 2017

Ford sta testando l’utilizzo, su scala globale, delle HoloLens di Microsoft, un visore di mixed reality dotato di tecnologia wireless, che permette di visualizzare l’ambiente fisico circostante all’automobile e proiettarne all’interno ologrammi 3D. L’intento è quello di realizzare, in maniera sempre più rapida ed efficiente, auto dal design ancora più accattivante.

Grazie alle HoloLens, combinate a software di visualizzazione, i progettisti sono in grado di apporre elementi di design virtuali ai veicoli fisici: in pochi secondi è possibile esplorare diverse forme, dimensioni ed elementi accessori del veicolo, apportare modifiche e determinare le scelte per lo stile, durante la fase dello sviluppo.

La tecnologia delle HoloLens, grazie all’utilizzo della mixed reality, consente di visualizzare gli ologrammi in appositi backdrop. Con un semplice movimento del dito, si può scorrere e visualizzare in anteprima le numerose varianti di design, come se fossero effettivamente incorporate sul modello reale.

Per esempio, il processo volto a valutare l’estetica di uno specchietto e il suo impatto sulla visibilità riferito agli ambienti circostanti, dura normalmente giorni o settimane; grazie all’utilizzo di questa nuova tecnologia, lo stesso processo può essere completato in pochi minuti, se non addirittura secondi.

Dopo una prima fase di sperimentazione, che si è svolta per 12 mesi presso la sede centrale di Ford a Dearborn, in Michigan, alla luce dei risultati molto positivi, l’Ovale Blu ha deciso di espandere il test pionieristico a tutto il mondo.

Ford crede moltissimo nelle potenzialità dell’innovativa tecnologia di casa Microsoft, che consentirebbe, tra le altre cose, di ridurre enormemente i tempi di progettazione dei veicoli e di favorire una collaborazione efficiente tra designer e ingegneri, al fine di comprendere al meglio l’esperienza e le esigenze dei clienti.

“Non siamo ancora in grado di utilizzare il teletrasporto, ma le HoloLens ci permettono di valutare contemporaneamente e in tempo reale, full-size design in 3D con progettisti e ingegneri di tutto il modo”, spiega Craig Wetzel, manager di Ford, precisando, inoltre, che il terreno è ancora per lo più inesplorato e, quindi, con prospettive future potenzialmente illimitate.