Goodwood Festival 2018: prima comparsa in Europa per la Mustang GT protagonista del film Bullitt

luglio 13, 2018

 

L’iconica Ford Mustang GT del 1968, guidata da Steve McQueen nel classico del cinema Bullitt fa la sua prima comparsa in Europa, dopo aver fatto perdere le sue tracce per anni, al Goodwood Festival of Speed 2018.

 

L’auto che apre la sequenza iniziale della pellicola cult, con un 10 minuti di inseguimento che ha segnato per sempre ogni film poliziesco a venire, fa la sua comparsa sulle colline britanniche, in un percorso in salita di 1.9 km.

Al suo fianco il proprietario Sean Kiernan e la Nuova edizione speciale, Ford Mustang BULLITT che celebra il cinquantesimo anniversario dell’omonimo film.

 

Per il film erano state utilizzate due Mustang GT fastback del 1968 identiche, dopo le riprese la stunt car fu rottamata, mentre l’auto protagonista, quella guidata da Steve McQueen, fu venduta ad un compratore privato. Entrambe erano considerate scomparse fino all’inizio di quest’anno, quando Sean Kiernan si è messo in contatto con Ford, rivelando che la Mustang GT protagonista della pellicola era appartenuta alla sua famiglia dal 1974 e lo stesso Sean l’aveva ereditata nel 2014 da suo padre, Robert.

 

“Nulla ha catturato lo spirito e l’adrenalina della Mustang come quello spettacolare inseguimento cinematografico” ha detto Steven Armstrong. “È stato un onore lavorare con Sean e la sua famiglia per riportare una leggenda della storia dei motori a Goodwood, dove sappiamo che sarà apprezzata da un pubblico che, come Steve McQueen, ha la passione dei motori nel sangue”.

 

Dopo il suo ritorno sulla scena, la Mustang di Bullitt è diventata uno degli oggetti di scena più costosi di tutti i tempi, con un valore stimato di 3-4 milioni di dollari.

Questo pezzo di storia sarà affiancato dalla moderna Mustang BULLITT, edizione speciale ispirata alla leggendaria GT di Steve McQueen.