Ford svela i fari del futuro: l’illuminazione di nuova generazione riconosce di notte la presenza di pedoni, ciclisti e animali

luglio 21, 2015

Ford svela i fari del futuro: l’illuminazione di nuova generazione riconosce di notte la presenza di pedoni, ciclisti e animali

Guidare di notte, soprattutto su strade non illuminate, può essere un’esperienza snervante. Stiamo sviluppando due nuove tecnologie di illuminazione che potrebbero rendere le cose più facili e sicure.

Presso il Centro Ricerca e Innovazione di Aachen, in Germania, stiamo realizzando il Camera-Based Advanced Front Lighting System che può migliorare la visione durante la guida notturna.


Basandosi sull’Adaptive Front Lighting System e il Traffic Sign Recognition, il sistema riconosce e illumina al meglio i potenziali pericoli e utilizza le informazioni GPS per adattare l’ampiezza del raggio di luce alle caratteristiche della strada.

Se le informazioni su GPS non sono disponibili, una videocamera rileva la segnaletica orizzontale e riconosce l’andamento della strada.

Questa tecnologia potrebbe essere disponibile a breve a bordo delle auto Ford.

Spot Lighting è attualmente in fase di pre-sviluppo ad Aachen. Il sistema utilizza una telecamera a raggi infrarossi posizionata nella griglia anteriore. Questa distingue e tiene sotto controllo la presenza e il movimento di persone, oggetti e animali fino a 120 metri di distanza.

Il sistema attiva dei raggi luminosi che vengono direzionati in tempo reale per illuminare al meglio i potenziali ostacoli.

“Gli automobilisti che guidano di notte devono essere molto attenti a reagire in tempo
quando qualcosa o qualcuno emerge dal buio e appare di fronte all’auto”, ha spiegato
Ken Washington, Vice Presidente Ricerca e Ingegneria avanzata, di Ford. “Questa nuova
tecnologia di illuminazione adattiva li aiuta a prevenire le situazioni di rischio evidenziando
la presenza di persone o animali anche ai lati della carreggiata e a distanza”.