3D-Cave: la realtà virtuale Ford

maggio 15, 2013

Il luogo in cui si lavora agli interni delle future auto Ford  è senza dubbio un po’ particolare: pareti bianche, un prototipo di auto posizionato al centro, e una serie di proiettori tridimensionali. Salendo a bordo dell’auto e indossando speciali occhiali 3D, l’ambiente si trasforma in un mondo virtuale iperrealistico in cui viene simulata al computer l’esperienza all’interno di un nuovo modello che deve ancora essere realizzato. Il sistema si chiama 3D Cave, ed è utilizzato da Ford in tutto il mondo per dare corpo all’immaginazione dei designer.

Gli ingegneri utilizzano il 3D CAVE sedendosi all’interno del veicolo di prova mentre all’esterno vengono proiettate le simulazioni tridimensionali. Grazie a speciali occhiali 3D polarizzati con sensori di movimento a infrarossi, possono interagire con il veicolo per verificare la visibilità dagli specchietti retrovisori, o l’accessibilità delle tasche portaoggetti delle porte.

Nell’ambiente virtuale esterno sono presenti anche pedoni e ciclisti, per aiutare gli ingegneri a verificare la visibilità dal posto di guida. Il sistema permette anche di cambiare, alla semplice pressione di un pulsante, elementi come cruscotto e pulsanti, per perfezionare l’ergonomia e rendere sempre più comodi e accessibile gli interni Ford.